Comunicato Stampa

PROGETTO LIBRERIE DI QUALITA': UNA GARANZIA PER I LETTORI
La proposta del Sil per i librai italiani

Con la recente nascita dei megastore - da ultimo FNAC ed i nuovi punti Feltrinelli - i piccoli librai sono sottoposti ad un attacco commerciale che tende ad emarginarli dal mercato.
I librai italiani del SIL, il sindacato dei librai che aderisce alla Confesercenti, si sono incontrati alla Fiera del Libro di Torino il 19 maggio per affrontare il tema del ruolo centrale che le piccole librerie indipendenti rivestono e che intendono mantenere all'interno del mondo editoriale.
Il marchio "Librerie di qualità", che è stato presentato durante l'incontro, è mirato ad identificare quelle librerie che garantiscono ai lettori un servizio di consulenza ed assistenza nell'acquisto delle pubblicazioni, oltre ad essere punti di animazione culturale.
È un tentativo di risposta alla perdita di quota di mercato delle piccole librerie indipendenti che in dieci anni - dal 1990 al 2000 - sono passate dal 50.3% al 46.4% (Fonte A.I.E.).
Allo scopo di sostenere l'iniziativa il Sil ha costituito un'alleanza con Arcilettore, Associazione che mira a garantire i diritti dei lettori a fronte di una produzione letteraria troppo indirizzata ai bestseller e che penalizza l'editoria di qualità.
L'accordo vede anche la partecipazione del periodico "La Rivisteria" di Bea Marin e del suo catalogo informatico "Fresco di stampa", strumenti editoriali di fondamentale importanza per la diffusione della cultura libraria nel nostro Paese.
Inoltre l'incontro, che ha visto la partecipazione di rappresentanti degli editori, tra i quali Roberto Cerati dell'Einaudi, dei lettori e dello scrittore iracheno Younis Tawfik, è stato finalizzato a favorire un punto di contatto comune tra tutti i protagonisti della filiera editoriale, ribadendo il ruolo fondamentale delle librerie indipendenti.
A conclusione del Convegno l'Assemblea Elettiva del Sil ha eletto il nuovo Presidente Nazionale Alessandro Seghezzi, libraio di Bergamo, ed ha formalizzato la costituzione del Gruppo di Lavoro sulla Scolastica.

Roma, 21 maggio 2002

Per informazioni: tel.06 / 4725423